The roses circle

The roses circle
Nella divinità del mondo
troverò me stesso
in essa io riposo
risplende la divinità dell'anima mia
nel puro amore per tutti gli esseri,
risplende la divinità del mondo
nei puri raggi della luce.
-R.Steiner-

domenica 23 febbraio 2014

Come attivare il Chakra della Gola



Come aprire il quinto
Chakra della gola “Vishuddha



Test del chakra:

Quanto più le seguenti asserzioni vi corrispondono, tanto più intensamente dovrete occuparvi del vostro chakra:
-         Sono piuttosto timido e mi sento spesso insicuro
-         Mi riesce difficile esprimere a parole i miei pensieri e sentimenti e dire la mia opinione
-         Sebbene io sia dotato dal punto di vista artistico, sono spesso in crisi creativa
-         Spesso scelgo le parole sbagliate e solo in seguito noto di aver ferito per questo altre persone
-         Tendo a manipolare gli altri o a sfinirli a furia di parlare
-         Soffro regolarmente di dolori alla gola, al collo, o alle spalle, o ho problemi di tiroide.
-          

CONSIGLI GENERALI PER ATTIVARE IL CHAKRA VISHUDDHA:
Guardate più spesso il cielo azzurro e durante le vacanze trascorrete quanto più tempo possibile sulle rive di un lago o di un mare; portate più celeste nella vostra vita indossando vestiti con questo colore o arredando casa vostra.
Curate le vostre capacità espressive, imparate nuove lingue o seguite corsi di retorica: tenete un diario, mettete sulla carta ciò che vivete, vi opprime, vi fa gioire.
Ascoltate regolarmente la musica in cui la voce è il punto centrale ad esempio cantanti corali, cantate, o brani a cappella: la vocale “E” stimola il chakra perciò potete intonarlo meditando seduti come al solito. 
Imparate a esprimere la vostra opinione su altre persone: tuttavia fatelo sempre in modo amichevole e cercate di attenervi alla verità.




OLI ESSENZIALI:
Eucalipto, menta piperita, canfora e zenzero stimolano il chakra: sceglietene uno e mettete ¾  gocce in un diffusore per essenze, oppure aggiungetela a un po' di latte da mettere nell'acqua del bagno.

PIETRE PREZIOSE:
Scegliete una delle seguenti pietre preziose: acquamarina, topazio, calcedonio, tormalina blu, turchese, azzurrite e lapislazzulo. Lasciate che l’energia della pietra nutra il vostro chakra, e poi tutto il vostro corpo, tenendola in mano o montandola su un anello o collana.



ESERCIZI FISICI:
Rilassatevi, scuotete braccia e gambe, sedete sul pavimento con la schiena eretta e quindi effettuate per alcuni minuti la respirazione alternativa.
Assumete la posizione del quadrupede e alternate per sette volte i movimenti “groppa del cavallo/schiena del gatto”.
  
Posizione della preghiera:
stando seduti con la schiena eretta e a gambe incrociate, chiudete gli occhi, unite i palmi delle mani davanti al petto: inspirate profondamente, quando espirate abbassate la testa fino a toccare con il mento la parte superiore dello sterno. Trattenete il respiro per alcuni secondi, esercitando col mento una leggera pressione sull’incavo del collo. Smettete poi di premere, alzate la testa e inspirate nuovamente. Ripetete tre volte almeno.
  
Stando seduti con la schiena eretta unite i pollici verso l’alto, intrecciate le dita ponendo l’indice destro per primo: le mani si trovano all’altezza dello stomaco, inspirate profondamente attraverso il naso, e pronunciate ripetutamente espirando il mantra “ham”, poi ripetete l’esercizio per 7 volte concentrandovi sul chakra della gola.

Armonizzazione meditativa:
Sdraiatevi in posizione supina, con gli occhi chiusi, le palme delle mani poggiate sulla clavicola, in diagonale: rilassatevi e respirate sempre più profondamente, immaginando di ricevere prana dall’universo, un prana azzurro che arriva fino al vostro chakra nutrendolo, ripetete per 5 minuti, poi portate le mani a contatto col terreno e rimanete in posizione ancora un po’.





Credits to:

http://runelore.it/chakra-i-sette-centri